Nasce la partnership con il Porto Cervo

Nasce la partnership con il Porto Cervo

L'Olbia e il Porto Cervo sono liete di comunicare l'intesa raggiunta per una collaborazione territoriale a livello di scuola calcio e settore giovanile. 

La partnership avrà durata biennale e inaugura un network tra i due club consentendo all'Olbia di rafforzare il proprio progetto tecnico sul territorio attraverso la condivisione di esperienze e il correlato monitoraggio della crescita dei giovani talenti. 

Il responsabile del settore giovanile Luca Raineri ha commentato con soddisfazione l'accordo: "Siamo molto contenti di poter annunciare la partnership con il Porto Cervo, una società ambiziosa che ha dimostrato in questi anni di saper lavorare secondo principi di programmazione educativa e calcistica affini ai nostri. La collaborazione - ha spiegato Raineri - ci consentirà di consolidare ulteriormente il profondo lavoro portato avanti dal club sul territorio volto a monitorare, a 360° e insieme ai tecnici del Porto Cervo, la crescita dei giovani talenti. La partnership, che va ad aggiungersi a quella inaugurata lo scorso anno con il Porto Rotondo, sarà attiva a livello di attività di base e a livello di settore giovanile in entrambe le direzioni, come dimostra il fatto che diversi ragazzi in uscita dalla squadra Berretti hanno deciso di proseguire il proprio percorso misurandosi nelle prime squadre delle due società amiche, consentendoci così di poterne valutare da vicino i progressi. Inoltre - chiude Raineri - la collaborazione ci permetterà di mettere a punto insieme al Porto Cervo attività calcistiche nel periodo estivo".

Dello stesso avviso il responsabile dell'attività di base e del settore giovanile del Porto Cervo, Antonio Primitivo: "Siamo contenti e orgogliosi di poter iniziare questo percorso sinergico con l'Olbia Calcio. La crescita globale dei bambini è centrale nel nostro progetto societario e fare rete e condividere esperienze e informazioni con un club professionistico è un passo importante che ci permetterà di pianificare il nostro lavoro sul lungo periodo nella consapevolezza e con l'auspicio - chiude Primitivo - che i nostri giovani possano un giorno avere l'opportunità di arrivare a vestire la maglia dell'Olbia".