"Serve la magia del Nespoli"

"Serve la magia del Nespoli"

Poco avvezzo ai giri di parole, è un mister Mereu diretto e perforante quello che in conferenza stampa presenta la sfida in programma domani (ore 16:30) contro la Viterbese. E parte da quelle che sono le sensazioni: "Sarà una partita difficilissima per il valore e per gli obiettivi dell'avversario, ma l'Olbia al Nespoli ha fatto piangere tante grandi squadre e il segreto di un grandissimo campionato sta nella spinta che il proprio pubblico ha saputo darle. Ecco perché domani, per battere la Viterbese, servirà il magico connubio che spesso si è creato tra pubblico e squadra. I ragazzi hanno ancora energie da spendere, la carica dei tifosi le può triplicare". 

In palio, per i bianchi, ci sono nientemeno che i playoff per la promozione in Serie B. Un traguardo che profuma di Storia: "Siamo padroni del nostro destino e la squadra desidera fortemente questo obiettivo anche perché sarebbe un vero peccato non raccogliere i frutti di quanto costruito. Per i ragazzi, quella di disputare i playoff, è un'opportunità importante che non devono lasciarsi scappare. Anche perché sono convinto che se dovessimo centrare l'obiettivo, poi saremmo ancora più forti nel disputarli. Percentuali di farcela? Io sono positivo perché ho fiducia nei ragazzi che alleno, quindi dico che, con il pubblico a darci manforte domani, l'Olbia ha l'80% di possibilità di qualificarsi".

La Viterbese non vive un momento semplice e deve smaltire le scorie della sconfitta nella finale di Coppa Italia ad Alessandria: "Vorranno provare a migliorare la loro posizione in griglia, ma noi abbiamo anche il dovere di riscattare la partita dell'andata, quando perdemmo per 1-0 giocando una grandissima partita che solo gli interventi del loro portieri non ci permisero di raddrizzare e vincere".