Filippi: "La squadra è stata brava"

Filippi: "La squadra è stata brava"

La prima ufficiale da tecnico dell'Olbia vale per mister Michele Filippi un pareggio per 1-1 nella sfida di andata di Coppa Italia con l'Arzachena. L'Olbia ha cercato di fare la partita con applicazione e spirito di abnegazione, riuscendo a trovare il pari nel finale dopo il rocambolesco vantaggio degli ospiti in avvio di ripresa. 

Così il tecnico nel post gara: "Sono contento dell'Olbia che ho visto oggi in campo, la squadra continua a crescere e soprattutto è consapevole che i risultati arrivano sempre grazie alla prestazione. Questa sera abbiamo fatto la partita dall'inizio alla fine e siamo riusciti a restare ordinati e propositivi anche dopo lo svantaggio. Un segnale importante, perché abbiamo continuato a giocare come sappiamo, malgrado l'avversario pensasse a difendersi con tenacia spezzando spesso il gioco. Aver trovato il gol sul finale ci premia perché le partite finiscono con il triplice fischio e noi abbiamo dimostrato di crederci sino in fondo. Senesi trequartista? È un ruolo che sa interpretare in maniera peculiare: in quel momento mi servivano i suoi strappi e la sua ricerca della profondità".

Continua il mister: "Sappiamo bene che questa è una categoria complicata e non sempre è semplice imporsi sul piano del gioco, ma noi lavoriamo per riuscirci. Il risultato di oggi è positivo e io voglio esaltare lo spirito di questo gruppo che sin dal primo giorno di ritiro ha dimostrato di essere sul pezzo". L'infortunio sul gol il miglior monito per migliorare: "Tutto è nato da un calcio piazzato che ci ha colti impreparati. Abbiamo commesso un'ingenuità che, sono sicuro, non commetteremo più in futuro". 

Perché Ceter a gara in corso? "È stata una scelta tecnica, fatta anche in funzione dell'avversario. Oggi chi ha qualche conoscenza in più parte avvantaggiato, ma i nuovi stanno imparando in fretta. La storia dell'Olbia ha comunque dimostrato che tutti i giocatori sono fondamentali nel corso della stagione e da tutti mi aspetto tanto".