Filippi: "Ko che rende più forti"

Filippi: "Ko che rende più forti"

Al termine della sfida di Coppa Italia del Pirina, così ha commentato a caldo il ko con l'Arzachena il tecnico dei bianchi Michele Filippi: "Non è arrivata la vittoria che volevamo, ma sono comunque soddisfatto di quello che la squadra ha fatto vedere in campo. Siamo stati costantemente in partita e nonostante le tante interferenze esterne la nostra applicazione non è mai mancata. Il risultato oggi conta relativamente e uscire sconfitti facendo il nostro dovere ci renderà più forti".

Tante occasioni costruite, è forse mancata un po' di precisione sotto porta: "Abbiamo creato tanto e in maniera continua per tutta la partita. Questo sta a testimoniare che la squadra ha sempre voglia di giocare e il fatto che si sforzi di continuo di arrivare al gol attraverso la costruzione mi rende fiducioso. La strada è quella giusta e la prestazione di oggi vale più di una vittoria che avremmo probabilmente meritato". Cosa è mancato? "Dobbiamo sicuramente imparare ad aumentare il tasso di agonismo al cospetto di avversari che si mettono sulla difensiva e rendono ruvida la gara. Il tempo è dalla nostra parte e sono certo che sapremo trovare i giusti accorgimenti. L'importante adesso è non abbassare la qualità del lavoro". 

Dello stesso avviso Francesco Pisano, il capitano della truppa bianca: "Penso che oggi l'Olbia meritasse qualcosa di più, ma questo è il calcio e lo sappiamo. Nel primo tempo ci è mancata forse un po' di velocità nella manovra contro un'Arzachena molto chiusa dietro. Nella ripresa abbiamo alzato i ritmi e forse le continue interruzioni ci hanno penalizzato perché stavamo dando continuità agli attacchi. Alla fine è mancato il risultato e se è mancato significa che dovremo essere bravi a fare di più la prossima volta. Vedo un'Olbia bella e pronta a dare battaglia per il campionato. Attraverso il lavoro andremo lontano".