Filippi: "Senza timori"

Filippi: "Senza timori"

"Sappiamo che fa parte di quelle 6/7 squadre costruite per vincere il campionato, ma di certo l'Olbia non teme la Carrarese". È come di consueto poco avvezzo ai giri di parole mister Filippi, quando in conferenza stampa introduce davanti ai cronisti i temi dell'impegno che attende i suoi Guardiani del Faro lunedì sera a Pontedera contro i marmiferi. 

"La squadra sta bene, si è allenata con la testa giusta e la ferma convinzione di chi sa di dover essere geloso e orgoglioso del proprio percorso, di chi vuole dare valore al lavoro quotidiano" argomenta il tecnico dei bianchi, che poi sottolinea come "il risultato di mercoledì ha fatto bene a un gruppo che sta diventando sempre più granitico sia nei rapporti interni che nelle certezze di campo. Un aspetto che alla lunga, lo ripeto, farà la differenza". 

In un campionato che non nasconde le sorprese e mostra in tutto e per tutto un grande equilibrio: "Per questo - spiega Filippi - sono convinto che non esistano squadre imbattibili e che l'Olbia, nel pieno delle sue forze tecniche e mentali, abbia le capacità di mettere in difficoltà chiunque e di superare i propri limiti".

E quindi poter dare del filo da torcere anche alla capolista: "La Carrarese è indubbiamente forte, una squadra preparata per vincere, con giocatori che hanno calcato la massima categoria da protagonisti e un allenatore, Baldini, che reputo tra i migliori in italia; non è un caso che venga studiato da tanti tecnici nel nostro paese. Fare risultato in questo campionato non è mai scontato, tutte le squadre sono attrezzate, ma l'Olbia ha le qualità per riuscirci". 

In chiusura un commento sull'ultimo arrivato, Calamai: "È il prototipo del giocatore da Olbia, un ottimo calciatore, positivo e solare, che si è calato al meglio nella nostra realtà".