"Serve più cinismo"

"Serve più cinismo"

Un gol dei suoi (il sesto), lampi di classe a illuminare il pomeriggio lucchese e tanto, tantissimo sacrificio al servizio dei compagni fatto di corse, recuperi e sproni. Daniele Ragatzu è stato uno dei protagonisti al "Porta Elisa" anche se il pareggio finale toglie il dolce a una grandissima prova di squadra:

"Sì, oggi l'Olbia ha disputato un'ottima partita, sbagliando davvero poco in un campo dove non è per niente semplice fare risultato" spiega il capitano bianco in sala stampa che poi prosegue puntualizzando come "indubbiamente, se non è arrivata la vittoria significa, vuol dire che ci è mancato qualcosa. Non siamo stati abbastanza cinici e lucidi nel chiudere la gara e alla fine abbiamo pagato". 

Il gol arrivato nel finale, ancora una volta sugli sviluppi di una palla inattiva: "È un dato di fatto che non incassiamo su azioni manovrate da parte dell'avversario, ma sempre e soltanto su palla inattiva. Ci sta capitando troppo spesso, serve maggiore attenzione e su queste situazioni dobbiamo lavorare e allenarci ancora più intensamente per ridurre al minimo i rischi".