"Poche chiacchiere, vogliamo vincere"

"Poche chiacchiere, vogliamo vincere"

Vigilia di Olbia-Siena, giornata di rifinitura e di conferenza stampa. A tastare il clima, temperatura e soprattutto vento in vista della sfida ai bianconeri ci pensa il mister Guido Carboni che davanti ai cronisti presenta la gara valida per la 15ª giornata di campionato, dopo Pisa una nuova sfida da ex per il tecnico aretino che la compagine senese ha guidato al sesto posto nella Serie C 2015/16.

"È inutile girarci intorno, per battere il Siena domani servirà la migliore Olbia possibile. Quella che, seppur a sprazzi, ha dato prova del proprio talento e della propria cattiveria nelle ultime uscite con prestazioni sicuramente in crescendo che ora devono essere migliorate nello step finale. Abbiamo bisogno di vincere, quindi poche chiacchiere. Non dobbiamo sbagliare approccio perché certamente troveremo un Siena ben diverso da quello sceso in campo ad Arzachena". 

Ma se la squadra di Mignani può avere il dente avvelenato, l'Olbia non ha certo dimenticato la vittoria sfumata a Lucca all'ultimo secondo. Rabbia tramutata in benzina nel corso di una settimana di allenamenti ad alta intensità e concentrazione: "Certamente l'arrabbiatura c'è stata nei primi giorni e ci è servita a ricaricarci, ma adesso non è più tempo di guardare indietro se non per tenere ben presente che gli errori commessi non devono essere ripetuti. Sto cercando di dare un'identità ben precisa alla squadra, nella consapevolezza condivisa che ciò che conta, in questa categoria, sono qualità e determinazione. Le due cose devono andare insieme". 

Previsto un forte maestrale su Olbia, con picchi vicini ai 70 km/h: "Un fattore che può influenzare l'andamento della gara, ne terremo conto, ma ciò che conta è sapersi adattare al clima della contesa. E se il Siena è una squadra forte e di livello costruita con l'intento di disputare un campionato superiore, l'Olbia ha le armi per poterle fare male. Servirà una gara importante". Per domani (fischio d'inizio alle ore 14:30) tutti convocati eccetto Cusumano, aggregato alla squadra Berretti per l'impegno contro l'Entella: "Ci siamo tutti, anche se in settimana un paio di giocatori hanno accusato qualche problemino fisico. Ho ancora una notte per riflettere, domani scenderà in campo la formazione migliore".