Filippi: "Dobbiamo far girare gli episodi dalla nostra"

Filippi: "Dobbiamo far girare gli episodi dalla nostra"

No, dominare le partite non basta. Lo sa bene l'Olbia che a Busto Arsizio gioca una partita di qualità e contenuti, ma torna a casa con il sacco completamente vuoto: "Parto sempre dal presupposto che le analisi - premette il mister dei bianchi Michele Filippi - non devono essere inquinate dall'emotività, ma non per questo mi sento di ridimensionare il giudizio su un'Olbia che oggi ha disputato una grande partita, giocando un primo tempo di altissimo livello durante il quale è stata capace di mettere in campo qualità e idee. Siamo riusciti a palleggiare come è nel nostro dna, giocando con intelligenza e sacrificio al cospetto di un avversario forte e aggressivo". 

L'Olbia ha avuto la forza di pareggiare e ribaltare con merito il primo vantaggio bustocco, poi a inizio ripresa non ha avuto la lucidità per chiudere la gara come non omette di sottolineare il tecnico: "È vero, all'inizio del secondo tempo abbiamo avuto due occasioni clamorose per ipotecare la vittoria. Eravamo comunque in totale controllo della gara, anche se un po' il deterioramento del campo e un po' l'evoluzione della sfida ci hanno costretto ad adattarci al gioco lungo verticale e alle seconde palle. Lo abbiamo fatto con intelligenza e maturità, sino al gol del pareggio". 

Tre occasioni sporche, tre reti subite. Mister Filippi confeziona prontamente la medicina: "È chiaro che può sembrare che la ruota non giri per il verso giusto, ma è nostro compito imparare a far girare gli episodi dalla nostra parte. E con questo spunto di riflessione dobbiamo metterci alle spalle questa partita, perché correggendo questo difetto sono convinto che questa squadra possa raggiungere risultati che oggi si ritengono impensabili". 

In rappresentanza dei giocatori, a parlare nel post partita è Simone Pinna: "Siamo molto amareggiati per il risultato, dopo una prestazione del genere andare via con zero punti e delle reti subite in quel modo non è piacevole. Dobbiamo subito voltare pagina perché mercoledì si torna in campo. Il grande potenziale offensivo? È vero, tante altre squadre se lo sognano, è compito di tutti riuscire a valorizzarlo".