Biancu e Pitzalis, 2000 al potere!

Biancu e Pitzalis, 2000 al potere!

Sono il volto più bello di un'Olbia che torna a splendere con forza e vigore. Roberto Biancu e Mattia Pitzalis, due talenti sardi classe 2000, hanno guadagnato in campo la ribalta contribuendo in maniera decisiva alla vittoria contro la Carrarese. Il centrocampista con il gol del sorpasso (il primo stagionale, il terzo in maglia bianca), il terzino (al suo esordio dal primo minuto) con una prestazione che ha conquistato tutti per grinta e qualità di giocate. 

E così, nella conferenza stampa post partita, i due commentano la gara tra felicità ed emozione: "Devo ringraziare i miei compagni e in particolare Matteo Cotali per avermi sostenuto sin dal primo giorno" confessa Pitzalis. "Mi sono sempre allenato al massimo delle mie possibilità e ho cercato di cogliere al volo l'opportunità che il mister ha voluto darmi". Il terzino ha colpito tutti per la sicurezza e l'agonismo con cui ha fronteggiato avversari come Tavano e Valente: "Mi piace giocare così" ammette candidamente prima di puntualizzare che, tra meriti dell'Olbia e demeriti dell'avversario, a fare la differenza siano stati certamente i primi: "Nessun dubbio, siamo stati bravi a preparare questa partita nel modo giusto". 

Quindi la parola passa a Biancu, millennial già svezzato ma sempre pronto a schermirsi dai riflettori che si accendono sulla sua crescita esponenziale: "Questi sono i frutti del lavoro che dal 16 luglio portiamo avanti con il massimo impegno. Iniziamo a raccogliere e continuiamo su questa strada perché è quella giusta". Dopo aver precisato di trovarsi molto a suo agio nelle vesti di mezzala sinistra, Biancu ringrazia Ragatzu per l'assist ("Io ho fatto il movimento giusto, ma Daniele mi ha dato una palla d'oro") per poi fare un bilancio sulla propria stagione: "All'inizio potevo dare qualcosa di più, ma ora sto bene, sono sereno e sto crescendo".