"Non era facile"

"Non era facile"

Successo pieno e meritato per l'Olbia, che sbanca per il terzo anno consecutivo il Melani e lo fa con una prova di sostanza e qualità. Questa la disamina di mister Filippi al termine dell'incontro: "Siamo molto contenti di questo risultato perché non è mai facile venire a giocare su questo campo contro un avversario di questo livello. A testimonianza di ciò, i primi 15' ci hanno visto soffrire al cospetto di una Pistoiese alla quale non riuscivamo a contrapporci in maniera efficace. Quando però abbiamo trovate le contromisure, siamo venuti fuori e abbiamo cominciato a giocare per come sappiamo. Alla fine il risultato sarebbe potuto essere più rotondo, ma se devo essere onesto abbiamo fatto prestazioni migliore". 

Un'Olbia scesa in campo dalla pelle ben diversa rispetto a quella vista contro il Pisa con sei undicesimi rinnovati: "Tutti avvicendamenti che avevamo messo in conto in anticipo, la cosa importante da sottolineare è che chiunque giochi si trova sempre nelle migliori condizioni per esprimere il proprio potenziale e dare il proprio contributo alla causa. Rispetto ad altre gare, nel secondo tempo oggi abbiamo concesso e sofferto pochissimo. Il gol subito? L'unica sbavatura, ci siamo trovati dentro l'area in inferiorità numerica". 

Il tecnico ringrazia quindi "tutte le persone che lavorano in questo club e che ci permettono di lavorare al massimo livello" e chiude chiosando sulla statistica che dice di un'Olbia più performante in trasferta che in casa: "Questa è una squadra che trova la prestazione e sa esaltarsi nella continuità di gioco. In casa forse abbiamo sofferto in passato le non perfette condizioni del campo, proveremo a ritrovare i tre punti al Nespoli sabato prossimo con la Lucchese".