"Tirata fuori la forza emotiva"

"Tirata fuori la forza emotiva"

Non è stata l'Olbia più brillante della stagione, ma il punto colto sul campo della Juventus, rimontata da un doppio svantaggio, soddisfa il tecnico dei bianchi Michele Filippi soprattutto per come la squadra ha saputo recuperare, con carattere e attributi, una partita che sembrava compromessa.

"No, non è stata certamente una prestazione all'altezza dei nostri standard" premette il mister prima di fornire la sua chiave di lettura della rimonta. "L'Olbia è una squadra che gioca sempre per essere padrona del campo e oggi non è riuscita a imporre il proprio credo, ma nel secondo tempo ho visto la squadra scuotersi emotivamente e andare a conquistare un pareggio mettendo in campo qualcosa di diverso che ha fatto la differenza. Qualcosa che in passato non abbiamo avuto". 

Il mister entra poi nel dettaglio dell'incontro: "Abbiamo commesso troppi errori tecnici e sbagliato i tempi nelle pressioni. Questo perché non riuscivamo a mettere in campo l'intensità di corsa che serviva in una partita del genere. Detto questo, la prima occasione dell'incontro l'abbiamo avuta noi con Ogunseye, ma siamo andati sotto subendo un gol francamente evitabile. Nella ripresa abbiamo subito il raddoppio da una nostra rimessa laterale, ma poi la squadra ha saputo reagire ed è stata brava a far girare la ruota dalla propria parte". 

Capitan Pisano leader da sempre e bomber per un giorno: "Sono molto contento per il gol realizzato su palla inattiva, Pisano è un giocatore simbolo di questa squadra, il nostro campione. Un uomo e un calciatore fondamentale all'interno del nostro gruppo perché porta ai compagni un esempio chiaro di cosa serva per diventare calciatori". 

In chiusura un commento su Caligara, uscito anzitempo per un fastidio muscolare: "Ha qualità enormi e tanta voglia di dimostrarle. Purtroppo la sua stagione è stata condizionata dai tanti infortuni ma deve stare sereno perché in fondo il suo campionato è iniziato da poche settimane ed è normale incontrare qualche difficoltà".