Le dichiarazioni post gara

Le dichiarazioni post gara

Al termine della partita persa contro l'Alessandria, mister Filippi ha commentato a caldo la prestazione dei suoi ragazzi nella sala stampa del Nespoli: "Oggi ci siamo misurati contro una grande squadra, uno delle favorite di questo girone e queste sono partite che puoi portare a casa se non commetti errori. Così non è stato e per di più abbiamo subito le reti in momenti chiave di una gara che complessivamente è stata equilibrata".

Il tecnico entra quindi nello specifico: "Sapevamo che la gara poteva essere decisa da mezze palle e che loro avevamo i giocatori in grado di capitalizzarle. Dopo l'1-0 la squadra ha reagito nella maniera giusta creando i presupposti per andare al tiro. Davanti però avevamo una squadra solida, attenta e con una linea difensiva bassa che è riuscita a limitarci ed è giusto riconoscere i meriti di chi ha vinto. Qualcosa da rimproverare? Sicuramente il modo in cui la squadra ha giocato gli ultimi 25' perché abbiamo smesso di essere noi stessi".

Non è tuttavia il caso di fare drammi: "Partite come questa fanno inevitabilmente parte del nostro percorso di crescita. Scendiamo in campo per provare a vincere tutte le partite, ma non sempre è e sarà possibile. Ripartiamo come sempre, con serenità e lucidità, mettendo al centro di tutto la cultura del lavoro che questo gruppo ha interiorizzato nel migliore dei modi". 

Sulla stessa lunghezza d'onda, Nunzio Lella: "È stata una partita difficile, avevo di fronte un avversario davvero tosto. Abbiamo dato il massimo, purtroppo non è bastato. L'Alessandria è una grande squadra con una grande difesa che ha saputo chiuderci tutti gli spazi e le linee di passaggio. Dobbiamo subito pensare alla prossima sfida con il Renate, sappiamo di essere una squadra di valore che saprà fare tesoro anche di questo ko".