"Da domani penseremo alla prossima stagione"

"Da domani penseremo alla prossima stagione"

Ad accompagnare Roberto Ogunseye nella conferenza stampa di saluto alla città c'era anche il presidente dei bianchi Alessandro Marino.

UNA GRANDE UNITÀ DI INTENTI. Il numero uno bianco è tornato a commentare l'impresa sportiva compiuta sul campo della Giana Erminio valsa la vittoria dei playout e la conferma della categoria: "Il risultato che abbiamo conquistato è figlio di un unico grande gruppo composto da giocatori, staff tecnico, dirigenti e collaboratori. Quando arrivi a segnare il gol decisivo al 92' in nove uomini contro undici è il chiaro segnale che nell'ambiente c'è un'inscalfibile unità di intenti. Penso che questo sia un grande e meritato risultato per la città. Devo ringraziare ogni singolo componente di questa società perché tutti, coesi e determinati nel far fronte alle difficoltà, hanno dato il massimo in questi 25 giorni di passione totale. Resto, comunque, dell'idea che questi playout non si sarebbero dovuti giocare".

L'OLBIA CHE VERRÀ. Il presidente apre quindi una prima finestra sulla prossima stagione: "Da domani inizieremo a pensarci. Nei prossimi giorni programmeremo gli incontri con giocatori e staff. È chiaro che dovremo dare anzitutto un occhio alle nuove regole e alle riforme che ancora non sono state varate. Capiamo prima che tipo di campionato sarà e dopo penseremo ad allestire la rosa in funzione di un obiettivo specifico". Oggi l'Olbia saluta circa metà dei giocatori in rosa per scadenza di contratto o di prestito: "C'è da considerare che sarà un'estate atipica perché i club di Serie C saranno sfasati rispetto a quelli di Serie B e Serie A che continueranno a giocare per quasi tutto il mese di agosto. Ad ogni modo, quando si va in scadenza si azzera tutto e anche i giocatori rifletteranno prima di fare le loro valutazioni. Dei giocatori in prestito si potrà parlare a tempo debito quando le società proprietarie del cartellino saranno libere da impegni di campionato, per gli altri vedremo in queste settimane. Oggi mi sento di dire che proverò a trattenere Giandonato perché è un giocatore che ha dimostrato tanto in questi mesi". 

MISTER BREVI. In chiusura un commento sul tecnico, Oscar Brevi: "Con il mister eravamo d'accordo che ci saremmo seduti a parlare del futuro a salvezza acquisita. E questo faremo: parleremo dell'Olbia che verrà, ascolterò il mister e vedremo se ci saranno le basi per ripartire insieme. Dal punto di vista umano, posso dire di essermi trovato molto bene con lui. È una persona sincera, schietta e pragmatica".