"Gara dura, ma resta l'amaro in bocca"

"Gara dura, ma resta l'amaro in bocca"

È stato il protagonista assoluto in campo oggi al "Garilli" di Piacenza. Paolo Tornaghi è stato chiamato oggi a compiere gli straordinari e oltre per difendere un risultato che stava portando l'Olbia a conquistare la prima vittoria stagionale.

Le sue sei super parate hanno tenuto in piedi i bianchi nei momenti di maggiore difficoltà. "Ciò nonostante" è la prima considerazione del numero uno bianco nel post partita "non siamo riusciti a portare a casa la vittoria e questo ci lascia certamente un grande amaro in bocca. Per la prima volta in stagione siamo andati in vantaggio e abbiamo avuto l'opportunità di portare a casa i primi tre punti. Nel secondo tempo ci siamo difesi bassi, spesso in area dove abbiamo lavorato per opporci fisicamente e con qualche parata ai loro affondi". 

Prosegue Tornaghi nell'analisi: "È stata una gara dura durante la quale, bisogna essere onesti, abbiamo subito tanto e faticato soprattutto nelle corsie laterali. L'approccio? Positivo in entrambe le frazioni, ma il Piacenza oggi aveva più fiato di noi e il forcing finale, unito a qualche infortunio di troppo, ci ha messo in difficoltà". 

Si torna comunque in Sardegna con un punto in più che dà continuità di risultati: "Bisogna continuare a lavorare, arriveranno partite in cui faremo bottino pieno e daremo il massimo perché questo risultato si realizza già a partire dal prossimo impegno. Lo dobbiamo fare per noi, per i nostri tifosi e per la Società".