"Contento dei ragazzi"

"Contento dei ragazzi"

Vittoria, la seconda stagionale. L'Olbia, d'autorevolezza e carattere, infligge un 3-2 alla Viterbese e gode per un successo pieno e meritato.

Max Canzi, a caldo nel post gara, non nasconde la soddisfazione: "Sono contento della prestazione dei ragazzi e ovviamente del risultato. L'avevamo preparata in questa maniera, aspettandoli bassi perché loro cercavamo di farci uscire fuori. Anche oggi, nonostante l'emergenza dettata dalle tante assenze, abbiamo dimostrato che la panchina può essere determinante nel corso della gara. Abbiamo costruito gioco e tante occasioni. Questo è un gruppo che lavora per andare lontano". 

In assoluta evidenza, King Udoh con una splendida doppietta, ma anche la catena sinistra composta da Travaglini e Chierico: "Due giocatori che stanno crescendo minuto dopo minuto, oggi si è visto in maniera chiara. Mancini? Ha fatto una buona partita, aiutando la squadra con le sue caratteristiche. È un tipo di giocatore che cercavamo da tempo, ci darà una grande mano". Olbia miglior attacco del girone, ma arriva la tirata d'orecchie per non aver chiuso prima la partita: "Sì, siamo stati poco cinici dopo il 2-1, poi è subentrata un po' di stanchezza". Quindi sulle due reti subite "La prima è arrivata su palla inattiva, un calcio di punizione che non avremmo dovuto concedere. Sulla seconda, invece, credo che siamo stati poco aggressivi in occasione del cross".

Prossimo step, la Lucchese: "Da martedì inizieremo a pensarci. C'è ancora tanta strada da fare".