"Gara vinta con qualità, pazienza e attenzione"

"Gara vinta con qualità, pazienza e attenzione"

C'era un solo risultato per andare avanti. E l'Olbia l'ha conquistato. I bianchi sbancano il Del Conero con una prova maiuscola e Max Canzi, in sala stampa, spiega i segreti del successo guardando già al prossimo impegno: nel secondo turno playoff, in programma mercoledì, l'Olbia farà visita all'Entella. 

"È stata una vittoria bella e importante - ha detto Canzi davanti ai cronisti marchigiani - che ci permette di proseguire la nostra corsa playoff e di andare a Chiavari per disputare un'altra grande partita. È giusto godere di questo risultato, ma sappiamo che c'è poco tempo perché da domani saremo concentrati sul prossimo impegno. Dopo il raggiungimento dei playoff, ci siamo dati il micro obiettivo di giocare almeno una gara della post season in casa: sarà dura, lo sappiamo, ma siamo sereni. Proveremo a fare questo regalo ai nostri tifosi". 

Tatticamente l'Olbia ha sorpreso e ingabbiato l'avversario. La partita si è vinta sulle corsie laterali? "Sicuramente abbiamo fatto una scelta tattica precisa in funzione delle caratteristiche dell'avversario. Ultimamente cambio spesso e oggi abbiamo proposto un triangolo a centrocampo con Ladinetti avanzato sulla trequarti che, in fase di non possesso, andava a uomo su Papa. I ragazzi sono stati bravi a non farsi prendere dalla foga di chi doveva vincere per forza. Mi è piaciuta la pazienza avuta dalla squadra, ma anche l'attenzione nel disinnescare le armi offensive di una squadra pericolosa come l'Ancona". 

In chiusura, un commento su Ragatzu, decisivo nella giocata che ha innescato l'azione del secondo gol: "Parliamo di un giocatore che fa la differenza anche in Serie A. Ha qualità pazzesche. Mi ritengo un privilegiato a poterlo allenare".