Pareggio per 2-2 con la Cos

Pareggio per 2-2 con la Cos

Terza uscita amichevole ufficiale per l’Olbia che si è misurata questo pomeriggio contro la Cos Sarrabus Ogliastra, formazione militante nel campionato di Serie D. 

In un match agonisticamente probante che ha vissuto anche momenti di malcelato nervosismo a ridosso della metà del primo tempo e contrassegnato da tanti cartellini gialli, l’Olbia ha pareggiato per 2-2 dopo aver chiuso la prima frazione con doppio vantaggio grazie alle reti siglate da La Rosa e Boganini. 

La prima azione degna di nota è di marca ospite e di ottima fattura: al 5’ Floris si coordina a centro area e rovescia chiamando Van der Want alla deviazione in corner. L’Olbia risponde al 10’, quando Travaglini stacca con i tempi giusti su corner battuto dalla destra, la palla esce di poco a lato. Al 18’ gli animi si accendono a centrocampo e Piredda viene espulso per atteggiamento violento su Nanni. Al 24’ la gara si sblocca quando La Rosa raccoglie la poco dentro l’area e con un tocco di esterno destro fulmina De Luca. Al 32’ Bellodi vince il duello in velocità chiudendo Nurchi involato verso la porta bianca, mentre al 40’ arriva il raddoppio dell’Olbia con il tap-in di Boganini dopo il colpo di testa di Nanni terminato sul palo.

La ripresa si gioca su ritmi più blandi. L’Olbia, in campo con quattro undicesimi diversi, va subito vicina al tris con un tiro al volo di Babbi che si spegne di poco alto sulla traversa. L’ingresso di Sueva dopo l’ora di gioco consente a Occhiuzzi di ridisegnare l’Olbia con un tridente offensivo. Al 72’ l’Olbia sviluppa bene sulla sinistra, Arboleda mette dentro e Nanni, a centro area, non trova la giusta coordinazione. Giandonato ci prova dai 20 metri al 73’ (la palla sorvola la traversa), mentre al 74’ è Sueva che carica dalla distanza mandando a lato. Al 76’ lo squillo della Cos: l’Olbia è troppo leggera in fase di disimpegno difensivo e dopo la traversa colpita da Demontis, Ganzerli realizza ribadendo in rete. L’Olbia va ancora una volta vicina al terzo all’82’, quando Sueva crossa dalla destra e Arboleda, tutto solo, in tuffo di testa manda a lato. E così, all’84’, un fallo fischiato al limite dell’area consente alla Cos di rimettere il match in parità grazie al calcio di punizione trasformato da Demontis. All’86’ l’ultimo sussulto della gara, quando Brignani, tutto solo in area, manda sul fondo la palla della vittoria. 

TABELLINO
Olbia-Costa Orientale Sarda 2-2

OLBIA: Van der Want (46’ Gelmi), Brignani, Bellodi (46’ Fabbri), Emerson, Renault (46’ Gabrieli), Zanchetta (67’ Sanna), La Rosa (62’ Giandonato), Travaglini (46’ Pinna), Boganini (62’ Sueva), Babbi (62’ Arboleda), Nanni. All.: Roberto Occhiuzzi.
COS SARRABUS OGLIASTRA: De Luca (46’ Floris Mau), Garau (62’ Piroddi), Loi (46’ Ganzerli), Zanoni, Moi, Demontis, Nurchi [46’ Mereu (80’ Mancosu)], Piras, Piredda, Manca, Floris Mat (75’ Cogotti). A disp.: Papale, Ladu, Laconi, Cossu, Derbali. All.: Francesco Loi.
ARBITRO: Stefano Selva di Alghero assistito da Davide Nurchi di Alghero e Giuseppe Ladu di Nuoro.
MARCATORI: 24’ La Rosa, 42’ Boganini, 76’ Ganzerlku (C), 84’ Demontis (C)
AMMONITI: 6’ Emerson, 20’ Nanni, 46’ Floris, 80’ Fabbri, 84’ Manca
ESPULSO: al 18’ Piredda per fallo di reazione