"Ci è mancata incisività"

"Ci è mancata incisività"

Contro il Cesena, al Nespoli, pur disputando una prestazione gagliarda e, per larghi tratti, superiore a quella dell'avversario, l'Olbia incappa nell'ottava sconfitta stagionale. Di misura, un dettaglio che premia il cinismo dei romagnoli e condanna la poca incisività dei bianchi.

Questo il giudizio di Roberto Occhiuzzi nella sala stampa del Nespoli: "Abbiamo giocato a viso aperto contro una delle squadre più forti del campionato e la prestazione è stata buona, specie nel primo tempo quando in almeno tre circostanze siamo entrati in area. Il Cesena ci ha punito alla prima occasione, nella ripresa abbiamo concesso un solo tiro, tolti i minuti finali quando abbiamo ci siamo spinti in avanti con più uomini. Cosa ci è mancato? Convinzione e cattiveria nel tradurre in rete ciò che abbiamo creato". Si discute sull'efficacia dell'attacco: "In questo momento dobbiamo cercare di mettere chi c'è nelle condizioni di esprimersi al meglio. Oggi abbiamo giocato con Ragatzu e Boganini e l'obiettivo, considerate le loro caratteristiche, era cercare di puntare sul fraseggio e sulla manovra per allargare il gioco e fare in modo che mezzali ed esterni entrassero in area. Ci siamo riusciti in alcune circostanze, ma non siamo stati cinici nel finalizzare". 

Per l'Olbia è arrivata l'ottava sconfitta stagionale, un dato che inchioda la squadra in fondo alla classifica: "La situazione non ci fa stare tranquilli - ammette Occhiuzzi - ma credo nei ragazzi e oggi sono arrabbiato perché vedo che stiamo esprimendo valori importanti ma non abbiamo la cattiveria per indirizzare la gara. Io in discussione? Personalmente sento la responsabilità di tirar fuori l'Olbia da questa situazione. Stiamo raccogliendo meno di quello che meriteremmo e il filo è sempre molto sottile. Un allenatore deve sentirsi sempre in discussione, ma oggi sento più forte il fuoco dentro che mi spinge a lavorare ancora più duramente". 

A fine gara sono arrivati i complimenti dell'allenatore del Cesena, Domenico Toscano per il calcio espresso dall'Olbia: "Lo ringrazio, ma avrei preferito fare punti" è il commento laconico di Occhiuzzi.