Olbia opaca, vince il Pro Piacenza (2-0)

Olbia opaca, vince il Pro Piacenza (2-0)

Il "Garilli" si conferma campo nefasto per l'Olbia, che dal confronto valido per la 23ª giornata esce sconfitta al cospetto del Pro Piacenza. Un ko che tarpa le ali ai bianchi, pronti a volare dopo la vittoria in rimonta sul Pontedera, ma questo pomeriggio distratti e mai capaci di dare realmente del filo da torcere a un avversario apparso complessivamente più determinato. La banda di Pea si aggiudica l'intera posta con un 2-0 all'inglese maturato grazie alla reti di Barba al 35' e di Musetti al 78'.

Eppure la prima mezz'ora di gioco, avara comunque di spunti e sussulti, aveva visto regnare in campo un sostanziale equilibrio. Poche emozioni e nessuna giocata degna di nota sino a quando, al 27', l'Olbia non si distende per vie centrali con Tetteh, Geroni e Kouko: la palla raggiunge Ragatzu, la cui deviazione mancina è però troppo debole. Al 34' è ancora Ragatzu a rendersi pericoloso con un sinistro a giro dal limite troppo centrale per impensierire Fumagalli. Un giro di lancette dopo, la frittata che costa cara: Cotali va a proteggere una palla apparentemente innocua, Ricci in uscita, ma i due si scontrano e Barba da pochi passi deve solo dire grazie: 1-0.

Nella ripresa l'Olbia prova subito a scuotersi per raddrizzare la gara, ma il Pro Piacenza riesce a presidiare al meglio tutte le zone del campo capitalizzando al massimo il vantaggio nel punteggio e l'ottimo pressing. Al 53' i bianchi hanno l'opportunità di pareggiare con Muroni, che ben assistito da Cossu calcia dal centro destra dell'area trovando la risposta di Fumagalli e sulla ribattuta una mira non impeccabile che manda il pallone sopra la traversa. L'Olbia prova a colpire per vie laterali, tuttavia a rendersi pericolosi sono spesso i locali con ripartenze che Pesenti non riesce a formalizzare in rete (60', 63'). Mignani gioca la carta Ogunseye al 68', ma al 70' è ancora Pesenti ad andare vicino al raddoppio. I bianchi collezionano corner a ripetizione, a prevalere è però al 78' la voglia del Pro Piacenza di chiudere la partita: Pesenti penetra sulla sinistra e serve a centro area Musetti che di prima batte Ricci: 2-0. Nel finale l'Olbia si sbilancia in avanti e il portiere bianco sventa per due volte (su Pozzi e su Bianco) il tris rossonero.

Il gol annullato al 92' a Kouko mette la parola fine a una sconfitta che l'Olbia dovrà quanto prima comprendere e metabolizzare. L'occasione per il riscatto, domenica 5 febbraio al "Nespoli" contro la Lupa Roma.

TABELLINO

23ª giornata | Pro Piacenza-Olbia

PRO PIACENZA: Fumagalli, Calandra, Bini, Bianco, Barba, Aspas, Pesenti (80’ Pozzi), Pugliese, Bazzoffia (89’ Girasole), Musetti (80’ Rossini), Belotti. A disp.: Bertozzi, Sane, Sall, Martinez, Cardin, Gomis, Cassani. All.: Pea.

OLBIA: Ricci, Pinna, Pisano (46' Quaranta), Dametto, Cotali, Muroni, Geroni (76' Capello), Tetteh, Cossu, Ragatzu (68' Ogunseye), Kouko. A disp.: Van der Want, Deiana F., Miceli, Feola, Murgia, Benedicic, Senesi. All.: Mignani.

ARBITRO: Daniele De Remigis di Teramo. Assistenti: Massimiliano Magri di Imperia e Giulio Fantini di Savona.

MARCATORI: 35’ Barba, 78’ Musetti

AMMONITI: Geroni, Cotali, Musetti, Tetteh, Pinna, Kouko, Fumagalli

NOTE: Recupero: 2'pt, 3'st