BEFFA SOTTO IL DILUVIO

BEFFA SOTTO IL DILUVIO

Un altro pomeriggio storto con la pioggia che stavolta non cade per bagnare un'Olbia vincente. La Lupa Roma passa all'89' con un gol di Iadaresta e porta a casa vittoria e tre punti. Per i bianchi, un pugno di mosche e tanto disappunto, al termine di una partita che sembrava incanalata verso lo 0-0 e che invece presenta il conto della seconda sconfitta consecutiva. 

PRIMO TEMPO. Le squadre si schierano con un 4-3-1-2 speculare e forse anche per questo il match si instrada su un copione di grande equilibrio. I bianchi recitano la parte con il piglio giusto, cercando la superiorità sulla corsia sinistra con Cotali e Ragatzu e su quella destra con Pinna e Muroni. Al 14' Capello raccoglie palla dalla trequarti e impegna Bremec dalla distanza. Prima della mezzora Ogunseye e Ragatzu sfiorano il vantaggio, mentre al 31' si fa vedere la Lupa con una bella conclusione di Aloi sventata in tuffo da Van der Want. Ragatzu è pimpante e fa male quando punta l'uomo, Dametto invece fa gli straordinari anticipando provvidenzialmente Gigli su una palla ben tagliata in area. Il possesso dei bianchi non scalfisce la muraglia capitolina, così la prima frazione si chiude con una botta di Ragatzu dal vertice sinistro dell'area che Bremec blocca a terra.

SECONDO TEMPO. Il tè caldo dell'intervallo non cambia gli equilibri in campo. Le squadre continuano a fronteggiarsi con grande agonismo, non riuscendo a trovare il pertugio per sbloccare la gara anche grazie a due retroguardie attente e precise. La vivacità di Ragatzu non è premiata dalla fortuna, così come, dall'altra parte, la grande botta di Aloi da 30 metri trova il palo interno a negare il vantaggio ospite. Si vive sul filo del rasoio, complice anche la pioggia battente che appesantisce il campo. Il cross di Pisano al 66' e una grande palla messa dentro da Ragatzu al 69' non riescono a trovare la deviazione vincente. All'89', quando le squadre tirano il fiato mostrando di non avere quasi energie per tentare il guizzo vincente, l'episodio che decide la gara: Mazzarani rientra sul sinistro e mette dentro un pallone velenoso: Van der Want non ci arriva in uscita e Iadaresta di testa firma il gol vittoria.

TABELLINO

Olbia - Lupa Roma 0-1  | 24ª giornata

OLBIA: Van der Want, Pinna, Dametto, Pisano, Cotali, Muroni, Geroni (76' Benedicic), Tetteh (60' Feola), Capello, Ragatzu (84' Senesi), Ogunseye. A disposizione Ricci, Deiana, Iotti, Murgia, Puddu, Quaranta. All.: Mignani.

LUPA ROMA: Bremec, Mazzarani, Gigli, Rosato, Sfanò, Rosato, Sfanò, Baldassin (92' Celli), La Camera, Garufi, Aloi (76' Cavagna), Mastropietro (75' Valotti), Iadaresta. A disposizione Brunelli, Scicchitano, Svidercoschi. All.: Di Michele.

ARBITRO: Cudini di Fermo. Assistenti: Alessandro Pacifico (Taranto) e Cinzia Carovigno (Potenza).

MARCATORE: 89' Iadaresta

AMMONITI: 52' Mazzarani, 59' Tetteh, 84' Muroni

NOTE: Recupero 1' pt + 4' st. Spettatori: 810