ECCOLA!

ECCOLA!

Forse era scritto che il filo dovesse ritrovarlo lui. Roberto Ogunseye, la sua zuccata, i tre punti. Tre mesi esatti dopo il colpo di testa vincente che regalò ai bianchi la vittoria per 3-2 sul Pontedera, il centravanti mantovano si ripete facendo esplodere nei compagni e in tutto il popolo bianco un urlo di gioia rimasto soffocato troppo a lungo. L'Olbia sbanca Pistoia con il secondo, decisivo, gol del suo attaccante, inserito con grande sagacia a partita in corso da mister Mereu che al "Melani" raccoglie così il suo primo successo sulla panchina bianca. La squadra si è dimostrata viva, battagliera e soprattuto sudata e stremata oltre i propri limiti al termine del triplice fischio. Proprio come aveva chiesto il suo nocchiero prima della gara. I tre punti elettrizzano e ridanno vigore: raggiunta quota 36, l'Olbia lotterà sino alla fine per agguantare la salvezza diretta nelle ultime due partite che restano contro Siena (in casa) e Arezzo.

IL GIUSTO ATTEGGIAMENTO. Che la partita fosse stata preparata nei minimi particolari da mister Mereu, si era capito sin dalle prime battute. I bianchi, schierati con il 4-3-1-2, sono entrati in campo con lo spirito richiesto, reggendo bene alle primissime schermaglie in campo contro la formazione arancione disposta con un compatto 3-5-2. La latitanza di nitide occasioni da gol non rende giustizia all'altissima intensità garantita dai 22 in campo. A rendersi pericolosi, per primi, sono gli arancioni con Benedetti che al 12' calcia forte dal limite non inquadrando lo specchio. L'Olbia risponde con le incursioni laterali di Pinna, quelle centrali di Feola, l'ottimo lavoro di palleggio di Muroni e Piredda in mediana e la vivacità del duo Kouko-Ragatzu che mette in apprensione la difesa locale. Con il passare dei minuti l'Olbia guadagna campo e sfiora due volte il vantaggio: al 36' Capello interviene su una mischia ma calcia alto, mentre al 37' Kouko liscia una ghiotta girata volante da posizione ravvicinata. La pressione bianca è dirompente ma non si concretizza e le squadre vanno al riposo sullo 0-0.

OGU-VAN: 3 PUNTI! L'avvio del secondo tempo è sempre più a forte marca olbiese. Il pressing dei bianchi è asfissiante e soprattutto produttivo: al 53' Feola ruba palla a centrocampo e cerca la conclusione dalla distanza con Albertoni che blocca dopo il rimbalzo. L'Olbia controlla la gara, ma la Pistoiese non ci sta e Atzori dalla panchina ridisegna lo scacchiere con i primi cambi. Ad essere molto attivo è Colombo, tanto che da un suo spunto, al 58', scaturisce la violenta botta di Benedetti che Van der Want respinge lateralmente. Mereu risponde inserendo Cossu, che inizia da subito a dettare ritmi e a disegnare traiettorie. A beneficiarne è subito Ragatzu, che al 66' calcia fuori di controbalzo. Al 75' Luperini fa gol ma l'arbitro annulla per posizione di fuorigioco e nell'ultimo quarto d'ora le squadre iniziano ad accusare la fatica. È in quel momento che Mereu cala la carta vincente: all'80' richiama un generosissimo Ragatzu per inserire Ogunseye. A cinque dal 90' Muroni guadagna un fallo a 20 metri dalla porta, Cossu calcia la punizione e Albertoni alza sopra la traversa. Il corner, la pennellata del capitano e lo stacco imperioso di Ogunseye che fa letteralmente esplodere la panchina: 0-1. L'assalto arancione è parato in tutto e per tutto dalla resistenza bianca. Il brivido, quello finale che rende ancora più bella la vittoria, lo annulla Van der Want al 91': Gyasi è imprendibile nello stretto attorno al vertice destro dell'area, calcia improvvisamente trovando una superlativa risposta del portiere olandese che smanaccia in angolo.

Vince l'Olbia, a distanza di novanta giorni ritrova la vittoria e centoventiquattro giorni dopo l'ultima volta (si timbrava la vittoria per 2-0 con l'Arezzo) non subisce gol. Curiosità, statistiche e ricorrenze a parte, a parlare dovrà essere sempre e comunque il campo. E da domani la testa dovrà essere proiettata alla prossima finale: sabato 29 aprile alle 16:30, al "Nespoli, arriva il Siena. 

TABELLINO

Pistoiese-Olbia 0-1 | 36ª giornata

PISTOIESE: Albertoni, Priola, Boni, Benedetti, Rovini, Zanon, Minotti (68’ Luperini), Hamlili, Guglielmotti (55’ Colombo), Fissore, Sparacello (51’ Gyasi). A disp.: Feola, Placido, Sammartino, Proia, Pandolfi, Colombini, Luperini, Varano, Piccoli, Tomaselli. All.: Gianluca Atzori.

OLBIA: Van der Want, Pinna, Dametto, Iotti, Cotali, Feola, Muroni, Piredda, Capello (56’ Cossu), Ragatzu (80’ Ogunseye), Kouko. A disp.: Ricci, Deiana F., Murgia, Pisano, Senesi, Quaranta, Benedicic. All.: Bernardo Mereu

ARBITRO: Ilario Guida (Salerno). Assistenti: Salvatore Emilio Buonocore (Marsala) e Domenico Fontemurato (Roma 2).

MARCATORI: 85’ Ogunseye

AMMONITO: Kouko (O)

ESPULSO: Ricci (O) al 68’ dalla panchina per proteste

NOTE: 648 spettatori