In cerca di riscatto!

Incassata, analizzata, portata a esempio per non ripetere determinati errori e migliorarsi. La sconfitta con il Fiorenzuola è stata sviscerata in ogni dettaglio e gli insegnamenti tratti inseriti nel viatico che l’Olbia porterà con sé a Chiavari dove domani, alle ore 14:30, scenderà in campo per contendere i tre punti all’Entella

Di questo e del momento della squadra ha parlato il tecnico Roberto Occhiuzzi nel corso della conferenza stampa di presentazione all’incontro: “Se devo ragionare sulla prima mezz’ora e sugli ultimi 20′ – dice il tecnico ripercorrendo il film della sfida di domenica scorsa – l’Olbia è quella che voglio vedere, equilibrata ed efficace nell’attacco alla porta avversaria. In mezzo però – prosegue – si è vista una squadra che, quando è andata in difficoltà, si è disunita dando segnali di scoraggiamento e nervosismo. Pensavamo di esserci messi alle spalle prestazioni come quella di Rimini e questo, principalmente, è ciò che non mi è piaciuto contro il Fiorenzuola perché i gol, in una partita, si possono subire, ma non devono mai mancare compattezza e capacità di reazione facendo leva sulle certezze acquisite. Anche per questo, in settimana abbiamo lavorato per incidere sulla stima e sulla fiducia dei ragazzi. Che, garantisco, stanno crescendo tutti“. 

Alle porte c’è un impegno contro una delle favorite alla vittoria finale, l’Entella: “Come le altre  – argomenta Occhiuzzi – anche questa sarà una trasferta difficile. È una squadra costruita per tentare il salto di categoria, con una grande fisicità nell’attacco all’area avversaria. Ma quello che conta è il giudizio che darà il campo e noi affronteremo la gara con il piglio che serve per fare risultato”. A Chiavari, l’Olbia dovrà fare a meno di Ragatzu e Brignani: “Entrambi hanno avuto qualche problemino in settimana, abbiamo valutato un loro rientro ma anche che fosse meglio non prendere rischi eccessivi. Pressioni? Le sentiamo, come è giusto che sia. Abbiamo una responsabilità verso chi ci sostiene facendo sacrifici. Io sono il primo a essere esigente, ma i ragazzi non sono da meno“. 

Il riscatto passa quindi dal Comunale di Chiavari. Un riscatto repentino, come chiesto dal presidente Marino dopo il ko con il Fiorenzuola: “Vogliamo tutti il cambio di marcia, specie quando vediamo che i punti in classifica non sono quelli che ci saremmo aspettati” dice Occhiuzzi nel riconoscere la giusta misura dell’intervento del patron. “Ribadisco, però, che alla base ci deve essere una definitiva conquista della continuità. Non dobbiamo fare altri passi indietro, soprattutto a livello mentale. Vogliamo dimostrare a tutti che l’Olbia c’è“. 

 

Condividi l'articolo

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.

Ultime notizie

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società rende noto che Gianluca Contini e Alessandro Corti terminano la

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare l’acquisizione dei diritti alle prestazioni sportive

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società rende noto che Gianluca Contini e Alessandro Corti terminano la

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare l’acquisizione dei diritti alle prestazioni sportive

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.