Murgia: “A Piacenza per i tre punti”

In campo per tutta la sgambata, un gol e tante ottime giocate a confermare una crescita costante. Al termine della partitella contro la squadra Berretti, Alessio Murgia ha risposto alle domande dei giornalisti presenti quando mancano tre giorni dalla sfida del “Garilli” contro il Piacenza: “Dopo l’ottima partita giocata contro il Livorno in cui abbiamo strameritato di vincere, andiamo a Piacenza per cercare di ottenere di nuovo i tre punti. Dobbiamo scendere in campo con il piglio giusto – preannuncia il centrocampista – perché ci troveremo di fronte un’ottima squadra che cercherà di metterci in difficoltà. Noi ci stiamo allenando bene e siamo determinati a fare risultato“.

L’avvio dell’Olbia è stato positivo, ci sono ancora margini di crescita? “Sono convinto di sì, possiamo fare ancora meglio. Sinora abbiamo fatto delle buone prestazioni e siamo andati in crescendo. Con la Lupa Roma – spiega Murgia – abbiamo sicuramente perso dei punti, ma il campo ci ha impedito di esprimerci al meglio. Ci toglieremo tante soddisfazioni quest’anno“.

È un’Olbia che piace e diverte anche perché riflette in campo la grande armonia che regna nello spogliatoio: “È vero – conferma – siamo un gruppo molto unito e stiamo bene tra noi. Ci alleniamo sempre a mille e ci incoraggiamo l’uno con l’altro. Il mister poi riesce a stimolarci sempre al meglio e a farci sentire tutti importanti“. 

Nell’Olbia per crescere con un maestro che in pochi possono avere, Andrea Cossu: “Non si può che imparare da uno come lui, mi dà sempre tanti consigli e sento di poter crescere bene con i suoi insegnamenti. Spero di poter diventare come lui un giorno“. Sul proprio ruolo in campo Murgia sembra avere già le idee chiare: “In passato ho giocato da mediano basso, ma ormai mi sento un trequartista a tutti gli effetti“.

L’ambientamento nella nuova città prosegue senza intoppi perché “Olbia è una bellissima città e spero di rimanerci a lungo” dice Murgia, che racconta infine il proprio rito prepartita dimostrando di alimentare il giusto spirito per affrontare nel migliore dei modi le sfide: “Prima della partita mi piace stare con i compagni, perché non voglio essere troppo teso. Penso che il calcio vada vissuto con serenità, dando sempre il massimo, ma senza mai dimenticare di divertirsi“. 

Condividi l'articolo

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.

Ultime notizie

comunicato

La società Olbia  Calcio comunica “di aver sollevato il Sig. Marco Gaburro dall’incarico

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società Olbia  Calcio comunica “di aver sollevato il Sig. Marco Gaburro dall’incarico

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.