Palo, pareggio, traversa

I legni non danno punti, ma lasciano tanti rimpianti. Contro la Recanatese, l’Olbia infila un’altra prestazione da mangiarsi le mani: domina la partita, ma al triplice fischio si ritrova con un pareggio in più in classifica, il settimo della stagione, e l’amarezza per non aver mancato ancora una volta il ritorno alla vittoria al Nespoli.

BUON IMPATTO. Il vento non ha ancora cambiato direzione, questo è evidente sin dalle prime battute. Dopo un avvio di botta (al 6′ Carpani entra in area, Gelmi respinge la conclusione) e risposta (al 10′ l’incornata di Biancu esce di poco sopra l’incrocio dei pali), l’Olbia prende il comando delle operazioni ma manca di centimetri, cinismo, precisione. Di un quid decisivo. Al 15′ i bianchi spingono forte sulla sinistra, l’azione è insistita e alla fine Ragatzu riesce a mettere dentro dove Longobardi anticipa Contini correggendo il cross verso il proprio portiere, Fallani, che si salva con l’istinto. 

OCCASIONI A PROFUSIONE. Ragatzu danza sulle linee e semina il panico davanti all’area della Recanatese: al 20′ controlla in area il lancio di Incerti, ma dopo lunga preparazione il tiro è debole e centrale. Ancora una questione di mira: al 22′ Biancu agisce sul vertice sinistro dell’area e calcia sul secondo palo a sorprendere Fallani, la sfera scende con un tempo di ritardo. È il 26′, invece, quando Contini si fa lanciare da Ragatzu percorrendo 60 metri palla al piede verso l’area: gli avversari lo rincorrono e accerchiano, lui fa tutto bene ma il diagonale esce di un niente alla destra del portiere. Insomma, nel miglior momento, l’Olbia non sfonda. Al 36′ ancora Contini, nell’area piccola, prova a sorprendere con un fugace colpo di testa, palla sull’esterno della rete. Nei 10′ finali della prima frazione, l’Olbia tira un po’ il fiato. 

CINISMO RECANATESE. Il problema è che i piani si complicano a inizio ripresa. Al 49′, Sbaffo gela il Nespoli con un colpo di testa in sospensione che prende in contro tempo difesa e Gelmi e porta in avanti la Recanatese. La prima reazione dei bianchi è più scomposta che ragionata: al 53′ La Rosa non trova lo specchio, mentre al 56′ Ragatzu fa tap-in vincente sulla ribattuta di Fallani al tiro del capitano bianco, ma l’assistente di linea alza la bandierina.

PALO, PAREGGIO, TRAVERSA. Gli ultimi 20′ di gioco sono un autentico assedio alla porta marchigiana. L’Olbia è fin straripante, ma la fortuna richiede una massiccia dose di audacia per voltarsi dalla parte della squadra di Occhiuzzi. Brignani gira sull’esterno della rete al 73′, mentre Ragatzu al 76′ è un acrobata da stropicciarsi gli occhi: la semirovesciata è un mix di talento e follia, la palla che impatta sul palo un’ingiustizia. È così che bisogna attendere l’80′ per tirare un minimo sospiro di sollievo: all’ennesimo corner battuto, l’Olbia trova il pareggio con una precisa girata volante di Brignani. C’è il tempo per affondare il colpo, si creano anche i presupposti: all’81’ Ragatzu è in area da solo ma il suo controllo è lungo e favorisce l’uscita bassa di Fallani. All’82’, invece, Contini strappa in area e mette al centro per La Rosa che ha il tempo di mirare, caricare e sferrare un destro che supera la muraglia difensiva ma trova la deviazione salvifica di Fallani, quindi la traversa. 

FINALE THRILLING. Nel finale saltano tutti gli schemi e la Recanatese rischia persino di vincere in contropiede. Al 90′ Renault neutralizza davanti alla porta un’azione ospite, mentre al 91′ Gelmi salva in corner il tiro di Senigagliesi che in velocità si era presentato dalle sue parti. In mezzo, una botta violentissima di Ragatzu che il portiere ospite aveva respinto in corner. L’assalto finale, dopo 4′, di recupero non produce l’esito sperato. La partita finisce 1-1, un pareggio che fa incamerare un enorme dose di rammarico. 

TABELLINO
Olbia-Recanatese 1-1 | 17ª giornata 

OLBIA: Gelmi, Brignani, Bellodi, Travaglini, Sueva (72’ Renault), Incerti (64’ Minala), La Rosa, Biancu, Mordini (72’ Babbi), Ragatzu, Contini. A disposizione: Van der Want, Gabrieli, Emerson, Fabbri, Secci, Occhioni, Zanchetta, König, Boganini. All.: Roberta Occhiuzzi.
RECANATESE: Fallani, Somma, Tafa, Ferrante, Longobardi, Ferretti (86’ Senigagliesi), Raparo, Morrone, Carpani, (8’ Minicucci) Zammarchi (46’ Ventola), Sbaffo. A disposizione: Bagheria, Amadio, Quacquarelli, Alfieri, Pacciardi, Meloni. All.: Giovanni Pagliari.
ARBITRO: Giuseppe Rispoli (Locri) assistito da Paolo Tomasi (Schio) e da Stefania Signorelli (Paola). Quarto ufficiale Nirintsalama Andrianbelo (Roma 1)
MARCATORI: 50’ Sbaffo, 80’ Brignani (O)
AMMONITI: 29’ Sueva, 57’ Ragatzu, 58’ Contini, 64’ Mordini
NOTE: Recupero: 1’ pt, 4′. Spettatori: 507

 

Condividi l'articolo

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.

Ultime notizie

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società rende noto che Gianluca Contini e Alessandro Corti terminano la

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare l’acquisizione dei diritti alle prestazioni sportive

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società rende noto che Gianluca Contini e Alessandro Corti terminano la

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare l’acquisizione dei diritti alle prestazioni sportive

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.