Sì Olbia, si può fare!

Ferrosa, brunastra, sportivamente parlando inospitale. La terra di Siena non rappresenta storicamente un approdo agevole per i nostri Guardiani del Faro. Che della città del Palio possono ormai considerasi degli habitué, ma che in quanto a raccolto di punti e gloria devono fare i conti con l’aridità inchiodata sui libri dai numeri dei precedenti.  

SI PUÒ FARE. Eppure c’è un eppure. Perché quella impervia salita che, sin dal primo confronto assoluto datato 3 novembre 1968 si era regolarmente prolungata sul cammino senese, nella stagione del ritorno in Serie C (leggasi 2016/17) ha conosciuto, sulla granitica prova di squadra esaltata dalla corsa e dalle capriole di Kouko, un dolcissimo scollinamento che ha permesso di spezzare le più strenue resistenze di un tabù ripetutosi 9 volte consecutive. E riprodottosi, tra una fitta nevicata e un gol in zona “Cesarini”, nella duplice, storta appendice della storia del confronto negli ultimi due campionati. 

LA PRIMA NON È PIÙ INDIGESTA. Insomma, fuor di racconto, è alla certezze, alla forza che il gruppo va acquisendo e, perché no, anche a quella allegra danza da tre punti tramutatasi in schizzo artistico su cui pose la firma “Il disegnatore” ivoriano che si guarda. Per arrivare alla prima di campionato con fiducia, ottimismo e un’incontenibile voglia di stupire. Se del resto l’Olbia in passato non era tradizionalmente incline allo scatto repentino ai nastri di partenza (nei primi 11 campionati in terza serie, alla prima giornata una sola vittoria, per 2-1, contro la Pistoiese nella stagione 75/76), negli ultimi due tornei di Serie C il reggimento gallurese ha dato prova di ferrea disciplina e indomito ardore, battendo il Pisa 1-0 (17/18) e l’Albissola 2-3 nello scorso campionato. 

SFIDA NELLA SFIDA. Per mister Filippi, quell’11 dicembre 2016 presente in panchina in qualità di secondo, sarà il terzo confronto in carriera con Alessandro Dal Canto, oggi guida del Siena e la scorsa stagione artefice dell’ottimo campionato disputato dall’Arezzo. Il punteggio, tra due tecnici usi a confronti eccellenti sul piano tattico, vede al momento l’ex giocatore di Venezia e Vicenza in vantaggio, avendo l’Olbia imposto il pari alla squadra amaranto al Nespoli nella gara di andata e subito un’ingiusta sconfitta al Città di Arezzo nella gara di ritorno. 

Condividi l'articolo

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.

Ultime notizie

comunicato

La società Olbia  Calcio comunica “di aver sollevato il Sig. Marco Gaburro dall’incarico

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società Olbia  Calcio comunica “di aver sollevato il Sig. Marco Gaburro dall’incarico

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.