Tiribocchi: “Con l’Alessandria rognosi e determinati”

Un’intensa seduta di lavoro tattico diretta al mattino e la prima conferenza prepartita da mister dell’Olbia nel pomeriggio. Simone Tiribocchi mette in mostra tutta la voglia e la passione che richiede il nuovo ruolo, quando mancano due giorni all’esordio sul campo dell’Alessandria.

Una partita sulla carta proibitiva e forse anche per questo più bella da giocare. Perché l’Olbia, al Moccagatta, andrà per fare battaglia e punti: “È una sfida che sento e vedo come avrei visto tutte le altre: come il mio esordio. Certo, andiamo ad affrontare un avversario forte che può contare su tanti giocatori di categoria superiore e che ha dimostrato di essere imbattibile in casa sino ad oggi. Lo stadio sarà caldo ma il risultato dipende molto anche da noi. Alessandria con problemi dopo Pistoia? Non lo so e non mi interessa, devo pensare a come metterli in difficoltà sul campo. Io ci credo. Sarà una partita difficile ma bella da giocare. Dobbiamo entrare in campo rognosi e determinati”. Prosegue il mister: “Dobbiamo essere più determinati nei contrasti, mantenere alta la concentrazione su ogni situazione di gioco e la mentalità in generale deve essere quella di scendere in campo per vincere, ma anche di essere bravi a non subire se non si riesce a fare gol“.

Non ci sarà capitan Cossu così come Iotti, entrambi fermati da giudice sportivo per squalifica. E mancherà anche Muroni, alle prese con un problema muscolare: “In settimana abbiamo provato diverse soluzioni e sarà la squadra a indicare quella migliore. In passato l’Olbia ha saputo sopperire al valore di un giocatore assoluto come Cossu con Capello e Murgia al suo posto, ottenendo buoni risultati anche in trasferta“. Per i giocatori può agevolare il fatto di avere un tecnico ancora relativamente vicino agli umori e alle dinamiche generate da un cambio di allenatore? “Sì, sono convinto che questo possa aiutare. Ma da calciatore si vive un avvicendamento prevalentemente sul piano personale, mentre da allenatore è diverso: ora devo pensare a tutti i ragazzi, far capire loro, in questo caso specifico, che si è fatto bene malgrado le sconfitte, arrivate spesso immeritatamente“. 

Il trend è negativo, ma la classifica continua a essere in linea con gli obiettivi. Un concetto che Tiribocchi sottolinea più volte nel corso della conferenza per rimarcare l’importanza delle risorse dei bianchi: “È normale che si debbano trovare delle contromisure per chiudere questo periodo no, ma è indubbio che i 31 punti conquistati dalla squadra dicano che i valori sono indiscutibili. Ora si tratta di recuperare fiducia e morale. In questo avvio di girone di ritorno l’Olbia ha affrontato avversari di un certo valore che consentivano di giocare a viso aperto, ma adesso, Alessandria a parte, il calendario ci metterà di fronte a squadre diverse che richiederanno anche un altro atteggiamento. Dovremo farci trovare pronti e ho fiducia nei ragazzi“.

Condividi l'articolo

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.

Ultime notizie

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società rende noto che Gianluca Contini e Alessandro Corti terminano la

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare l’acquisizione dei diritti alle prestazioni sportive

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società rende noto che Gianluca Contini e Alessandro Corti terminano la

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare l’acquisizione dei diritti alle prestazioni sportive

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.