TRE PUNTI PESANTI!

La vittoria della pazienza. L’Olbia fa sua la sfida dello Zecchini contro il Grosseto e si regala uno scatto importante al giro di boa del campionato che la proietta a quota 24 punti in classifica. 

CAMBI DECISIVI
La settima vittoria stagionale, la seconda in trasferta, arriva la termine di una partita giocata con sicurezza e maturità, componenti esaltate dal guizzo con il quale Udoh, al 90′, ha fulminato Barosi e fatto esplodere di gioia compagni in campo e panchina. Nella gara, giocata su ritmi medio-bassi ma con i bianchi comunque sempre in controllo, a incidere in maniera determinante sono stati i cambi dalla panchina che hanno conferito freschezza nel momento in cui il Grosseto – mai vittorioso tra le mura amiche in stagione – cercava, senza riuscirvi, di creare pericoli dalle parti di Van der Want. Dapprima The King per un generosissimo Mancini, quindi Renault per Pisano (a sua volta inserito nell’undici per Emerson, fermatosi nel corso del riscaldamento), a seguire – a 15′ dalla fine – Giandonato e Palesi rispettivamente per Boccia e Biancu. 

TAP-IN MANCATO, SFORBICIATA SFORTUNATA
La gara, di per sé, non ha regalato un numero elevato di azioni degne di note, né emozioni palpitanti. Ci sono stati stato equilibrio, lotta e una buona dose di agonismo, ma a creare le occasioni maggiormente pericolose, nel complesso, è stata la squadra di Canzi. In avvio le conclusioni di Cretella e Vrdoljak non inquadrano lo specchio, poi l’Olbia guadagna metri e inizia a impensierire la retroguardia maremmana. L’escalation raggiunge il culmine al 20′, quando Biancu appoggia per Ragatzu che serve Pisano nello spazio, il capitano entra in area ma il passaggio per Mancini è leggermente arretrato. Il Grosseto sembra ridestarsi e al 24′ ha, nei piedi di Cretella, la palla gol più nitida della gara: il centrocampista, tuttavia, non riesce a ribattere a rete la corta respinta di Van der Want sul tiro di Raimo. Un tiro a lato di Raimo e alcuni spunti di Ragatzu caratterizzano la seconda parte del primo tempo che si chiude, alla conta delle occasioni, con l’acrobazia di Pinna che al 43′ chiama Barosi a rifugiarsi in corner.

THE KING IS BACK!
La ripresa si contrassegna più per le chiamate dei cambi che per le occasioni. Il Grosseto mette forze fresche già al 51′ (in campo anche l’ex Arras), mentre il primo squillo degno di nota arriva al 57′ con un diagonale di Lella che si spegne di poco a lato. Al 70′, invece, Udoh velocizza una rimessa in gioco lanciando Renault nello spazio, il passaggio verso il centro è buono, il controllo di Ragatzu in area anche, ma il tiro non inquadra lo specchio. Al 79′ è ancora sulla sinistra che l’Olbia crea scompiglio, stavolta con Palesi che arriva sul fondo e mette dentro un cross al bacio sul quale Udoh svetta più in alto di tutti mandando la palla a colpire il legno orizzontale. Il finale di gara si accende all’improvviso: il Grosseto si butta in avanti alla ricerca del gol e la partita si innervosisce con il direttore di gara chiamato a gestire un parapiglia a centrocampo scaturito da un contatto tra Fratini e Palesi con 3 cartellini gialli. E così si arriva al 90′: Pinna avanza qualche metro oltre la linea del centrocampo e serve Udoh. L’attaccante riceve sulla trequarti, controlla e si gira per puntare la porta: il primo scatto serve a far secco Salvi, il secondo per preparare il destro grazie al quale, con un diagonale angolatissimo, insacca dai sedici metri. Capolavoro. 

È il gol della vittoria. È il gol che sancisce l’evoluzione dell’Olbia. Squadra matura e pragmatica che vuole recitare subito un ruolo da protagonista nella seconda parte del torneo. Le fatiche del 2021, infatti, non sono ancora finite: il calendario impone, prima della pausa natalizia, il primo turno del girone di ritorno. L’Olbia dovrà far visita alla Pistoiese. Fischio d’inizio al Melani, mercoledì 22 dicembre alle ore 18. 

TABELLINO
Grosseto-Olbia 0-1 | 19ª giornata

GROSSETO: Barosi, Siniega, Ciolli, Salvi, Serena (68’ De Silvestro), Cretella, Vrdoljak (68’ Fratini), Piccoli (51’ Verduci), Raimo, Moscati (88’ Gorelli), Boccardi (51’ Arras). A disp.: Fallani, Scaffidi, Artioli, Tiberi, Ghisolfi. All.: Lamberto Magrini.
OLBIA: Van der Want, Brignani, Boccia (74’ Giandonato), Travaglini, Pisano (67’ Renault), La Rosa, Lella, Pinna S., Biancu (74’ Palesi), Mancini (59′ Udoh), Ragatzu. A disp.: Barone, Tornaghi, Emerson, Belloni, Chierico, Sanna, Pinna G. All.: Max Canzi
ARBITRO: Bogdan Nicolae Sfira (Pordenone). Assistenti: Giacomo Monaco (Termoli) e Lorenzo D’Ilario (Tivoli). Quarto ufficiale: Saverio Esposito (Ercolano)
MARCATORE: 90’ Udoh
AMMONITI: 84’ Renault, 87’ Fratini (G), 87’ Ragatzu, 87’ Palesi, 91’ Chierico
NOTE: Recupero: 5’ st. Spettatori: 1056 (di cui 820 abbonati).

Condividi l'articolo

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.

Ultime notizie

comunicato

La società Olbia  Calcio comunica “di aver sollevato il Sig. Marco Gaburro dall’incarico

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

comunicato

La società Olbia  Calcio comunica “di aver sollevato il Sig. Marco Gaburro dall’incarico

comunicato

L’Olbia Calcio è lieta di annunciare il consolidamento della partnership con Geasar,

Scopri il nostro shop

Mostra il tuo orgoglio per i nostri giocatori e renditi protagonista del gioco.